Content Marketing

Attenzione, Azione, Accelerazione – Le 3A di un Content Marketing & Copywriting che funziona

Dopo aver visto da vicino le PRIME 4 REGOLE FONDAMENTALI DEL CONTENT MARKETING & COPYWRITING CHE FUNZIONA, oggi passiamo alle ultime 3 regole, la regola dell’ATTENZIONE, la regola dell’AZIONE e la regola dell’ACCELERAZIONE.

LA REGOLA DELL’ATTENZIONE

“Fai una promessa che puoi mantenere”

Sentirai spesso dire che l’attenzione è un bene ancora più prezioso del denaro, e in effetti è così. Ragionandoci, se non hai l’attenzione dei clienti, non avrei nemmeno i loro soldi.

Come attirare dunque l’attenzione del tuo pubblico?

Facendogli una promessa. La promessa di un beneficio che riceverà acquistando i tuoi prodotti o servizi, o leggendo il tuo blog. Una promessa che i tuoi prodotti, i tuoi servizi o i tuoi contenuti dovranno a tutti i costi soddisfare.

Che sia il titolo di un blog post o l’oggetto di una email, comunicare la tua promessa in maniera chiara e specifica e con un approccio che venga riconosciuto come unico e originale, è il primo passo per attirare l’attenzione del tuo pubblico.

I social media sono un ottimo terreno per attirare l’attenzione: è qui infatti che i contenuti vengono visti, letti e consumati.

Ma qui stiamo parlando di scrittura vero? E un ottimo modo per attirare l’attenzione dei tuoi lettori attraverso un testo è scrivere un titolo efficace.  Ricorda: se il titolo non funziona, non funzionerà nemmeno il resto.

La capacità di scrivere titoli efficaci è infatti una skill essenziale per un buon Content Marketer.

Ma ti sei mai chiesto a cosa serve un titolo?


Lo scopo di un titolo è assicurarsi che le prime righe di un testo siano lette

Proprio così. Un titolo serve a catturare l’attenzione del lettore e far sì che inizi a leggere il tuo articolo (o che ascolti i primi secondi del tuo podcast, o che guardi l’inizio del tuo video).
Un titolo non deve servire ad altro che a catturare l’attenzione del pubblico e spingerlo a consumare i tuoi contenuti. Un titolo dovrebbe perciò essere pensato e scritto come prima cosa, per poi adattare il testo di conseguenza, perché aiuta a mantenere il punto sull’argomento e a non tergiversare.

Se ti trovi in difficoltà e non sai da dove iniziare, ti consiglio di prendere spunto dai titoli delle riviste.
Si, hai capito bene. Proprio quei magazines dai contenuti spesso frivoli e discutibili rappresentano una fonte inesauribile di idee per i titoli dei tuoi blog post! D’altro canto le riviste devono vendere e non è un caso che abbiano molto spesso titoli che funzionino in modo eccellente: le migliori menti di una redazione vengono “sfruttate” proprio a questo scopo!
Ovviamente un titolo accattivante scovato su una rivista va poi adattato al tuo contesto di riferimento e al tuo contenuto, non si tratta propriamente di “rubare”, ma di lasciarsi ispirare.

LE 7 STRATEGIE FACILI DA REPLICARE PER SCRIVERE TITOLI GRANDIOSI

  • Utilizza i numeri e gli elenchi. Per quanto possano sembrare banali e privi di stile, fidati, funzionano perché sono specifici e la specificità intriga la nostra mente e cattura molto meglio l’attenzione del pubblico rispetto ad un titolo vago.
    Usando i numeri potresti essere ancora più specifico scrivendo, invece di 70%, un bel 70,32%: se le cifre tonde attirano il nostro cervello, quelle più specifiche sono ancora più affascinanti per la nostra mente.

  • Parla del vantaggio che le persone otterranno nel consumare i tuoi contenuti. Ricorda poi che è essenziale che nel corpo del testo tu mantenga la promessa fatta nel titolo.

  • Scrivi un titolo chiaro e semplice, piuttosto che intellettuale o troppo intelligente.

  • Scrivi un titolo che scateni nei tuoi lettori una curiosità, ma che non li lasci confusi. Devono volerne sapere di più.

  • Inserisci un elemento di urgenza, ad esempio la scadenza di una promozione o di un’offerta.

  • Inserisci nel titolo una chiara soluzione al problema che i tuoi lettori di riferimento hanno e che desiderano risolvere.

  • Accompagna al titolo un’immagine forte, in grado di suscitare una reazione emotiva nei tuoi lettori.


LA REGOLA DELL’AZIONE


“Chiedi al tuo pubblico di fare qualcosa”

Sarebbe un peccato non approfittare della tua autorevolezza e dell’attenzione del tuo pubblico, non chiedendogli di fare qualcosa. Il tuo compito è quello di convertire l’attenzione del tuo lettore in azione: stiamo facendo marketing, non scrivendo un romanzo!
Un buon blogger deve essere anche un buon marketer per potersi definire Content Marketer, ed è proprio quello che sei qui per imparare, non è vero?

Si tratta infatti della cosiddetta Call to Action, cioè la parte in cui chiediamo al nostro pubblico di fare qualcosa. Che sia un acquisto, l’iscrizione alla newsletter o la condivisione dei tuoi contenuti, la Call to Action deve essere chiara e precisa e deve essere in grado di accompagnare una persona fino al punto esatto in cui desideri che arrivi.

La Call to Action è una frase, spesso banale ed eventualmente realizzata graficamente, che mira a far compiere al tuo pubblico un’azione. Il principio è semplice: non può lasciare dubbi sull’azione da compiere da parte di chi legge.

Le persone che raggiungono il tuo sito e leggono i tuoi contenuti devono capire chiaramente come muoversi, cosa fare e quali azioni compiere per ottenere determinati risultati.

Se ti starai chiedendo come fare in modo che il tuo pubblico compia l’azione che desideri, sappi che le tecniche che spingono le persone all’azione sono racchiuse nel Direct Response Copywriting – o se preferisci Copywriting a Risposta Diretta – ossia l’arte di scrivere per vendere, che prevede appunto una serie di tecniche di scrittura persuasiva che, andando ad influire sulla psicologia del lettore, lo guidano verso un’azione.

Se tutte le azioni di marketing hanno come scopo principale la vendita, il Content Marketing rientra tra le azioni di marketing di maggior successo, capace di produrre risultati soddisfacenti e soprattutto immediati. Che il tuo obbiettivo sia concludere un acquisto, l’iscrizione alla newsletter, il download di un e-book o che le persone ti seguano suoi tuoi canali social, un testo scritto in ottica di Direct Response è in grado di ottenere questi risultati in maniera quasi istantanea.

Ma come funziona nella pratica il Direct Response Copywriting?

I 5 STEP PER COSTRUIRE UN TESTO IN OTTICA DI DIRECT RESPONSE COPYWRITING

  • Stabilisci un contesto e un rapporto di fiducia con il tuo pubblico. Fagli sapere chi sei e perché puoi aiutarli. Un testo a risposta diretta che funziona conosce i tasti da toccare, perché ha effettuato uno studio approfondito e preliminare del target di riferimento.

  • Fagli sapere cosa fa esattamente il tuo prodotto o servizio e tutte le sue caratteristiche.

  • Evidenzia i benefici e i vantaggi che il tuo pubblico avrà dal tuo prodotto o servizio: quale problema che li affligge saranno in grado di risolvere? Quale desiderio potranno colmare?
    Utilizza case study o testimonianze in grado di giustificare e rafforzare le tue parole. Racconta una storia di cambiamento, di trasformazione, che tocchi le corde più profonde e il livello emozionale del tuo pubblico, che scateni nei tuoi lettori una risposta psicologica: ricorda che gli acquisti sono fatti prima di tutto sulla base delle emozioni e poi giustificati dalla ragione.

  • Inserisci una Call to Action semplice e chiara – la classica CLICCA QUI PER PROCEDERE CON L’ACQUISTO andrà benissimo. Ti sembra stupida e banale o ti suona come un messaggio pubblicitario? Fidati, funziona.

  • Diminuisci la tensione umana legata all’acquisto prendendoti cura di inserire un elemento di Risk Reversal, cioè una sorta di garanzia soddisfatti o rimborsati, per dirla in parole semplici, o il badge del pagamento sicuro per la protezione dei dati della carta di credito.
    Più introdurrai elementi di risk reversal, più ribalterai il rischio su dite. E più ridurrai l’ansia legata alla fase di acquisto del tuo potenziale cliente.


LA REGOLA DELL’ACCELERAZIONE


“Sfuggi le opportunità”

Si lo so, forse ti sembrerà paradossale, ma è proprio ciò che dovrai fare.
Quando inizi a costruire la tua audience e arrivi a possedere questo asset importantissimo grazie al tuo blog, ci saranno molte opportunità che verranno alla luce.

Una volta ottenuto il tuo pubblico, catturata la sua attenzione e raggiunto un certo grado di autorevolezza nel tuo settore, vedrai aprirsi tante diverse opportunità.

Ma dovrai stare molto attento a quali accettare per non perdere la tua credibilità. Devi rimanere focalizzato.

Come diceva Steve Jobs “It’s not what to say yes to, it’s what you say no to”

Il focus non è solo dire sì ai temi sui quali ti sei concentrato, ma è soprattutto dire no a tante altre buone idee e opportunità che ti si presenteranno.

L’innovazione è dire no a migliaia di cose, perché per mantenere viva l’attenzione del tuo pubblico devi essere specialista in qualcosa.


Con queste ultime 3 regole, il tuo viaggio nelle basi del Content Marketing & Copywriting che funziona è terminato. Ora mi auguro che tu abbia le idee un po’ più chiare su come creare contenuti di valore per il tuo pubblico e che tu voglia mettere subito in pratica tutto ciò che hai letto e imparato!

Ricorda che sono a tua disposizione se avessi bisogno di una mano..

2 Comments

  • Reply
    junk car in houston
    Marzo 28, 2021 at 8:00 am

    Fantastic beat ! I would like to apprentice whilst you
    amend your web site, how could i subscribe for a blog web site?
    The account helped me a acceptable deal. I have been tiny bit acquainted of this your broadcast provided bright clear
    concept

    Here is my web-site: junk car in houston

  • Reply
    HEeqYmyLKjVPrOnf
    Aprile 7, 2021 at 6:25 am

    ExkhiuUpdjgXmry

Leave a Reply

You Might Also Like