travel blogging

Come scrivere in 5 step un Blog Post che valga la pena di essere letto!

Che ne dici di iniziare subito a riempire il tuo blog di contenuti di valore?

In questo post analizziamo insieme gli step necessari a scrivere un blog post ricco di contenuti utili, interessanti e di valore per i tuoi lettori, in poche parole, un blog post che valga la pena di essere letto

Se scrivere è indubbiamente tra le attività che più mi appassionano, scrivere bene, anche per un copywriter, richiede impegno e dedizione continua. Perché una cosa è avere un blog personale, dove scrivere “a sentimento” è concesso e perdonato, anzi è proprio ciò che i lettori si aspettano, cosa diversa è scrivere su un blog aziendale o professionale, in cui entrano in gioco altri fattori e il cui successo influisce direttamente sul nostro fatturato

Ed è così che, scrivendo la nuova versione del mio blog Claudia Said, mi sono ripromessa di non cadere più nella trappola della scrittura di getto, ma di rileggere, correggere e revisionare ogni mio post prima di pubblicarlo.

E NON SOLO

Se nei miei vecchi post mi capitava spesso di iniziare da un discorso e finire con un altro, o di perdermi in digressione senza nessuna attinenza all’argomento principale, ora ho cercato non solo di uniformare stile e forma dei miei post, ma anche di dar loro una struttura che possa essere quanto più possibile scorrevole e utile nella lettura

ANDANDO A FONDO DELL’ARGOMENTO, HO CAPITO CHE STRUTTURA E SCRITTURA DI UN BLOG POST NON PARTONO DALLA IDEE, MA DALLE DOMANDE CHE TI PONI

Sono le domande infatti a far accendere la lampadina. Se ti fai quelle giuste, hai la possibilità di scrivere un buon articolo. Se ti fai quelle sbagliate, scriverai un articolo che faticherà a scalare la SERP

Se ti butti a capofitto sulla tastiera senza porti nessuna domanda, come spesso capitava anche a me, il tuo articolo precipiterà inevitabilmente là dove Google nasconde i contenuti scadenti. Si, fa male sentirselo dire, ma è proprio così!

IN POCHE PAROLE, PER SCRIVERE UN BUON POST NON DEVI SOLAMENTE USARE LA TASTIERA, MA IN PRIMIS DEVI USARE LA TESTA

Ecco quindi i 5 step che tengo a sempre a mente quando sto per scrivere un nuovo blog post – e che ti consiglio assolutamente di ricordare!

I 5 STEP PER SCRIVERE UN BLOG POST CHE VALGA LA PENA DI ESSERE LETTO


1_ PRIMA DEL TITOLO C’È L’ARGOMENTO

E ancora prima dell’argomento c’è il lettore. Tieni sempre a mente a chi stai parlando, definisci il tuo pubblico target e non perdere mai di vista i suoi bisogni mentre scrivi il post

2_ DEFINISCI L’ARGOMENTO DEL POST E DAGLI UN TITOLO

Se è vero che buttare giù il titolo del tuo blog post ti aiuta a ricordare di cosa devi parlare, il titolo non deve essere mai un limite al tuo bisogno di comunicare e alla tua creatività. Se mentre scrivi sull’argomento vuoi dare un taglio diverso all’articolo, puoi e devi farlo

Ma dopo aver scritto il post ricordati di tornare sul titolo: perfezionalo, ottimizzalo, fai in modo che rispecchi il contenuto del tuo articolo. Considera il titolo come una promessa che fai ai tuoi lettori e parla esattamente di ciò che hai dichiaro nel titolo. In poche parole, mantieni la tua promessa

3_ SCRIVI UNA SCALETTA

Esatto, proprio quella che ci facevano fare alle scuole elementari quando dovevamo scrivere un tema. Avere una scaletta è un modo semplice ma molto efficace per strutturare il tuo articolo, per dargli un senso logico e per far sì che tu possa toccare tutti gli argomenti principali del tuo discorso senza perderne il filo

Avere una mappa mentale – o scritta – di ciò di cui vogliamo parlare non solo aiuterà te nella stesura del post, ma anche il tuo pubblico durante la lettura

4_ DAI UNA STRUTTURA AL TUO POST

Creare empatia con il tuo pubblico target non significa scrivere un flusso di coscienza di parole, bensì un percorso ben strutturato di parole. L’articolo deve avere un filo logico, il passaggio da un concetto all’altro deve essere naturale. Le persone non devono mai sentire il bisogno di tornare indietro nella lettura. Devi tenerle per mano dal titolo alla conclusione, senza strattonarle, ecco quindi per te

I 3 ELEMENTI ESSENZIALI CHE COMPONGONO LA STRUTTURA DI UN POST (O BODY COPY) :


INTRODUZIONE

Qui dovrai introdurre l’argomento del tuo post. Potrai farlo con una metafora, una domanda, una citazione o semplicemente, come spesso ti sarai accorto che faccio io, puoi partire da una storia personale o da qualcosa che hai letto sull’argomento e che ti ha colpito. Ma in qualsiasi modo deciderai di iniziare, ricorda che l’introduzione in genere è sempre una promessa, ad esempio: “In questo articolo scopriremo le migliori guest house alle Maldive” dovrai essere in grado di mantenere la tua promessa nel corpo dell’articolo

CORPO

Qui dovrai sviscerare tutto quanto ti sembra utile in riferimento all’argomento che hai scelto di trattare. Se hai deciso di parlare dei cinque top luxury resorts delle Maldive, non fermarti a quello che troverai su Google. Racconta della tua esperienza, o di quella di un collega, parla di cosa ti è piaciuto di ciascun hotel e cosa no, fornisci il tuo parere personale e la tua consulenza professionale proprio come se avessi davanti a te un potenziale cliente – e in un certo senso è proprio così

Non cercare di essere convincente o di vendere qualcosa a tutti i costi, scrivi il tuo post cercando di anticipare le domande dei tuoi lettori/clienti e di dargli risposta, usa un tono amichevole e informale e cerca di essere realistico, dando voce sia agli aspetti positivi dell’esperienza, sia agli eventuali disagi. La perfezione a tutti i costi, in un blog, non paga – e te lo dico perché l’ho vissuto in prima persona – meglio essere autentici

CONCLUSIONE

Qui invece dovrai tirare le somme di quanto scritto, riassumendo in breve ciò che il tuo pubblico ha potuto imparare dal tuo post – potresti ad esempio partire da un classico “Abbiamo appena esplorato le migliori guest house della Polinesia e affrontato i pro e i contro di un viaggio in una questa tipologia di struttura..”

OGNI TUO POST DEVE AVERE UNO SCOPO, CIOÈ DEVE “FARE QUALCOSA” PER CHI LO LEGGE

Che attraverso il tuo articolo tu voglia informare, intrattenere o ispirare, questo è il momento di riassumere il tuo intento

Ma non solo, questo è soprattutto il momento di chiamare il tuo pubblico ad una call to action, cioè di chiedergli di compiere un’azione, di fare un piccolo sforzo: potrebbe essere quello di leggere il tuo prossimo post, quello di rimanere connessi con te iscrivendosi alla tua newsletter oppure quello di chiederti un preventivo, magari proprio su una vacanza nella destinazione che hai raccontato

5_ REVISIONA IL POST E ADATTALO ALLA SEO

Dovrai quindi cercare di realizzare testi ottimizzati per i motori di ricerca utilizzando le giuste parole chiave, con lo scopo di migliorare il posizionamento di un sito nelle SERP e aumentarne la visibilità

Se i primi quattro step su come creare un blog post che valga la pena di essere letto sono facilmente comprensibili e piuttosto facili da realizzare, il tema della SEO è invece molto più complicato e richiede, nella maggior parte dei casi, l’intervento di un copywriter professionista.
Ciò nonostante, ho programmato la scrittura di post sull’argomento per poterti dare quantomeno un’infarinatura di SEO


Impostare un Travale Blog non è difficile, ma nemmeno così facile.
Se parti da zero e hai bisogno di una consulenza o di un progetto, contattami e sarò felice di aiutarti

No Comments

    Leave a Reply

    You Might Also Like