Marketing

Contenuti virali e stimoli esterni: scopri se stai sfruttando il contesto a tuo favore!

Sei mai stato a Disneyland Paris?

La prima volta che ci sono stata avevo quindici anni e ci sono andata con i miei genitori

E anni dopo ci sono tornata per ben tre estati di seguito!

Che sogno!

La magia di quel luogo incantato è davvero unica, non trovi?


Ora ti invito a confrontare questo magnifico ricordo con.. Una scatola di cereali Kelloggs

Si, hai capito bene!

Proprio quei cereali che si mangiano a colazione e che sono molto diffusi tra le famiglie italiane


Quale di questi prodotti – Disneyland Paris e Kellogs Coco Pops – pensi abbia più passaparola?

Te lo svelo alla fine del post..


Ma ora facciamo insieme un passo indietro


Abbiamo visto come un contenuto – inteso come prodotto, servizio, idea, video, notizia o informazione – per diventare “contagioso” ed essere condiviso attraverso il passaparola deve possedere queste caratteristiche

Deve fungere da valuta sociale

Deve rispondere agli stimoli esterni

Deve suscitare reazioni emotive

Deve avere visibilità pubblica

Deve avere un valore pratico

Deve essere inserito in storie più ampie


Oggi parliamo dell’importanza per un contenuto di rispondere agli stimoli dell’ambiente che ci circonda


Ti sarai reso conto che il passaparola, uno degli strumenti più potenti che il marketing ci mette a disposizione, è di due tipi:

Il passaparola istantaneo, che si verifica quando racconti a qualcuno i particolari di un’esperienza appena vissuta o condividi delle informazioni subito dopo averle acquisite

E il passaparola costante che, al contrario, riguarda le conversazioni che avrai su un certo argomento nelle settimane o nei mesi successivi – io ad esempio parlo ancora spesso e volentieri ad amici e colleghi della mia vacanza a Raja Ampat fatta a maggio del 2019

Entrambi questi tipi di passaparola sono efficaci e preziosi, ma tu con i tuoi prodotti vorresti suscitarli entrambi, non è forse così?


Vediamo quindi come fare a “inserire” nel tuo contenuto uno stimolo sufficientemente potente ad innescare questi 2 tipi di passaparola


COME INNESCARE IL PASSAPAROLA SFRUTTANDO GLI STIMOLI ESTERNI


Parlando di valuta sociale, ci siamo resi conto che il passaparola è in gran parte motivato dal desiderio di fare bella figura con gli altri: parlare di argomenti intelligenti e interessanti ti fa apparire a tua volta intelligente e interessante


Non sei un abile conversatore o non sei abbastanza al passo con i tempi e con la moda?

Non preoccuparti, questo non è l’unico fattore che spinge a condividere un contenuto


Pensa alla maggior parte degli scambi che hai ogni giorno, si tratta per lo più di chiacchiere informali non è così?

Si tratta in genere di conversazioni che intrattieni per passare il tempo e nelle quali non desideri necessariamente apparire interessante o particolarmente brillante

Semplicemente, non vuoi rimanere lì in silenzio e quindi parli

Di qualsiasi argomento

In questo caso il tuo obiettivo non è quello di dimostrare di essere intelligente e simpatico, ma vuoi solo dire qualcosa affinché non si sparga la voce che abbiamo una pessima conversazione e perché il silenzio, spesso, ci mette in imbarazzo


E allora di cosa parli?

Prova ad indovinare?

Un ottimo modo di cominciare è parlare di ciò che ti viene in mente con immediatezza


“Condividiamo le informazioni più accessibili che ci vengono dall’ambiente circostante, parliamo del più e del meno concentrando la nostra attenzione su ciò che il contesto intorno a noi ci suggerisce”


Pertanto, invece di impegnarti a trovare uno slogan facile da ricordare, prendi in considerazione anche il contesto chiedendoti se il messaggio che vuoi trasmettere sarà facilmente indotto dall’ambiente in cui vivono le persone alle quali intendi rivolgerti


Te la ricordi la pubblicità della birra Budweiser?


Due ragazzi stanno parlando al telefono mentre si bevono una Bud e guardano una partita di basket in tv. Arriva un altro amico che saluta dicendo Whassup?Come butta? – innescando una serie infinita di Whassup? tra un numero sempre più grande di amici, tutti intenti a bersi una Bud

Non stiamo certo parlando di uno spot pubblicitario che brillasse per intelligenza, eppure è diventato un fenomeno!

E indovina a cosa era dovuta almeno una parte del suo successo?


“A niente di meno che ad uso corretto degli stimoli: l’azienda aveva preso in considerazione il contesto”


In quel periodo Whassap era una formula di saluto molto diffusa tra i giovani ed è così che in breve tempo un semplice saluto tra amici induceva il principale target demografico della Budweiser a pensare al loro marchio di birra


Assolutamente geniale!


Se gli stimoli possono quindi contribuire al successo di un’idea o di un prodotto, un fattore da non trascurare è la frequenza con la quale un certo stimolo occorre

La frequenza, unita ad un’associazione forte


Pensa al colore rosso

Quante cose ti vengono in mente?

Rose, amore, passione, Coca-Cola, macchine sportive..

Un po’ troppi fattori, non trovi?


“Se uno stimolo è troppo diffuso come il colore rosso, non risulta particolarmente efficace”


Pensa adesso alla parola burro

Anche a te è venuta immediatamente in mente la parola marmellata?!


Stimoli e impulsi inducono le persone a parlare, a scegliere e usare un prodotto o un servizio.
La valuta sociale è ciò che le spinge a parlare, ma se continuano a farlo è grazie agli stimoli


“Se è facile pensare a qualcosa, è facile parlarne”


Vuoi ancora sapere chi tra Disneyland Paris e una scatola di cereali Kellogs ha più passaparola?

Io credo che tu ci sia già arrivato da solo..

2 Comments

  • Reply
    Maxine Glackin
    Aprile 26, 2021 at 1:21 am

    I was very pleased to find this great site. I wanted to thank you for ones time due to
    this wonderful read!! I definitely loved every bit of it and i also have you saved to fav to see new stuff on your site.

  • Reply
    Forest Albury
    Aprile 26, 2021 at 1:24 am

    Just wish to say your article is as astounding.
    The clarity in your post is simply nice and i could
    assume you’re an expert on this subject. Fine with your permission let me to grab your RSS feed to keep up
    to date with forthcoming post. Thanks a million and please keep up the enjoyable
    work.

Leave a Reply

You Might Also Like