social media marketing

Il potere delle LIVE: Perché dovresti sfruttarlo con le tue dirette su Instagram

Utilizzi le dirette su Instagram?

Quante volte ti sarà capitato, in particolare negli ultimi mesi nei quali ti sei ritrovato spesso chiuso in casa, ad ascoltare una live – una diretta – di qualcuno su Instagram?

A me è capitato spessissimo

E proprio in quest’ultimo anno, complici anche le restrizioni dovute alla diffusione del Covid-19, l’utilizzo delle live è cresciuto in modo esponenziale

Ecco perché Instagram ha deciso di rilasciare un nuovo aggiornamento per sistemare un po’ di cose che probabilmente non tutti i Content Creator fino ad ora gradivano

Ti sarai quindi probabilmente accorto anche tu di questi piccoli aggiornamenti che riguardano le live



I 3 PRINCIPALI AGGIORNAMENTI DELLE DIRETTE INSTAGRAM

1_ Il limite di durata delle live è stato esteso da 1 ora a 4 ore

2_ C’è una nuova opzione di archiviazione delle live per 30 giorni, un po’ come succede per le stories in evidenza

3_ Sarà possibile conservare le interazioni e i commenti ricevuti uploadando la propria live su IGTV


Inoltre ti farà piacere sapere che Instagram sta valutando di dare ancora maggiore visibilità alle live attraverso una specifica sezione “LIVE NOW”

E credo sia solo questione di tempo prima che sia disponibile per tutti!

Insomma, tante buone notizie per chi giù utilizza le dirette come strumento di marketing, ma anche per chi non ci si è mai cimentato prima d’ora ma ritiene che sia arrivato il momento!


Come scusa?

Non ho capito

Non vuoi fare le dirette?

Sei timido e hai paura dell’improvvisazione??


Tranquillo, ti capisco perfettamente

Vuoi sapere quante dirette Instagram ho fatto io nella mia vita?

Sarò sincera, forse una decina qualche anno fa, mentre mi trovavo in viaggio in luoghi bellissimi e in hotel super lusso e la bellezza delle immagini esprimeva tutto ciò che io a parole mi vergognavo a dire


Ecco hai appena scoperto che anche un Content Creator con decine di migliaia di followers può temere le dirette!


Ma non consolarti troppo..

Sappiamo entrambi che questo non è l’atteggiamento giusto e sia io e che te stiamo rinunciando ad uno strumento di comunicazione potentissimo e con il quale dobbiamo assolutamente iniziare a prendere confidenza al più presto


Un piccolo passo avanti l’ho fatto la scorsa estate

Me ne stavo tranquilla in Sardegna insieme al mio fidanzato e ci stavamo finalmente godendo qualche giorno di mare tra relax, grigliate in giardino e buon vino

Instagram e i social media li avevo per un attimo messi da parte

Ma ecco che all’improvviso, proprio quando Instagram era l’ultimo dei miei pensieri, mi arriva un inatteso e molto apprezzato invito a trascorrere qualche giorno nella splendida location del resort e agriturismo Su Gologone, in Barbagia

Un invito che mi ha lasciata lusingata e piena di entusiasmo


Ma una volta arrivata in hotel, rapita dalla bellezza del posto, mi resi conto che macchina fotografica, action cam e drone questa volta non sarebbero bastati


“Sentivo che avrei dovuto dare di più”


Non avevo mai pubblicato Instagram Stories dove ero io che parlavo alle persone, generalmente mi limitavo a condividere alcune foto e ad aggiungere del testo

Ma questa volta, per comunicare in maniera ancora più efficace, avrei dovuto impegnarmi di più

E così è stato

Complici un primo pranzo eccezionale nel ristorante tipico sardo e una buona dose di Cannonau che mi scorreva nelle vene, presi coraggio iniziai a registrare dei video della stanza e a raccontare “live” i particolari di quel resort tanto affascinante e suggestivo


“Superata la timidezza iniziale, il risultato fu che non smisi mai di parlare”


Al contrario, ci presi gusto e realizzai tantissime Instagram Stories dove parlavo ai miei followers e raccontavo della mia vacanza in Sardegna, condividevo luoghi, spiagge, piatti tipici e anche outfit estivi, parlando, parlando e non smettendo mai di parlare


“Avevo finalmente iniziato a metterci la faccia e ne ero entusiasta”


Ok, potrai ribattere che fare una storia su Instagram non è esattamente come fare una diretta, e hai perfettamente ragione

Quello che ti vorrei dimostrare è che, come in tutte le cose, l’esperienza gioca un ruolo fondamentale

Certo, in una live, se non ti dovessi piacere o non fossi convinto di ciò che hai detto, oppure se ti dovessi impappinare o perdere il filo del discorso, non avresti la chance di cancellare e ricominciare da capo, ma.. è proprio questo il bello della diretta!


“Ed è proprio questo che potrebbe avvicinare il tuo pubblico a te, creando quell’empatia che solo la nostra “normalità” può trasmettere, non certo la ricerca spasmodica della perfezione”


Con questo non voglio dirti che non dovresti arrivare ad una diretta preparato sull’argomento che intendi trattare o che dovresti solo lasciare spazio all’improvvisazione e poi vada come vada

Assolutamente no!

Ma solo di accettare di buon gradi eventuali “errori” se così li volessimo chiamare, perché potrebbero essere proprio questi a fare uscire la tua “normalità” e ad avvicinarti ancora di più alla tua audience


Ma diciamo la verità, quanto è difficile mettersi davanti a una telecamera?

Ecco perché nel prossimo post ti vorrei dare qualche consiglio su come fare a superare l’ostacolo timidezza e lo spauracchio dell’improvvisazione


D’altronde sono gli stessi consigli che do anche a me stessa, che ne dici di iniziare insieme?

No Comments

    Leave a Reply

    You Might Also Like