jw marriott phu quoc emerald bay

JW Marriott Emerald Bay – Un Concept unico al mondo sull’isola di Phu Quoc

JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay

Se creatività e fantasia potessero essere ricondotte ad un luogo, il mondo immaginario della Lamarck University, in cui sono stata catapultata varcando le soglie del nuovissimo JW Marriott Emerald Bay sull’isola di Phu Quoc, Vietnam, sarebbe il posto perfetto.
Andando oltre il tradizionale modello di resort di lusso, il pluripremiato architetto d’interni Bill Bensley non ha infatti voluto solo costruire un hotel, ha creato una vera e propria esperienza. Aperto da poco più di un anno e affacciato sulla più bella spiaggia dell’isola di Phu Quoc, Khem Beach, il JW Marriott ha stile e personalità da vendere.
Tutta l’architettura richiama infatti la storia costruita intorno al resort, dai ricercati oggetti di arredamento, alle divise dello staff, dall’originaria via del mercato, Rue de Lamarck, alla finta biblioteca vittoriana, fino ai dipartimenti Art Deco convertiti in camere da letto, suite e ville.

Le 234 sistemazioni rivelano infatti l’estensione creativa di Bensley: si parte dalle eleganti Emerald Bay View di 54 mq dal design contemporaneo, spazioso bagno in marmo e balcone con vista sul mare; possono avere 1 letto king size o 2 letti alla francese e richiamano le tonalità pastello che caratterizzano l’intera struttura. 

Emerald Bay View (Courtesy of JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay)

Emerald Bay View (Courtesy of JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay)


Simili alle prime sono le Deluxe Emerald Bay, spaziose ed affacciate sulla splendida baia.
 

Deluxe Emerald Bay, JW Marriott PHu Quoc Emerald Bay

Deluxe Emerald Bay (Courtesy of JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay)

 

Le camere Jardin si trovano al piano terra, con patio privato e accesso alla piscina. 

Le Jardin, JW Marriott PHu Quoc Emerald Bay

Le Jardin (Courtesy of JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay)

 

Le Emerald Bay Front vantano una posizione privilegiata in prima linea sul mare e hanno uno spazioso balcone da cui si gode di una meravigliosa vista sul mare. 

Emerald Bay Front, JW Marriott PHu Quoc Emerald Bay

Emerald Bay Front (Courtesy of JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay)

 

La suite Rue de Lamarck prevede anche una comoda zona living, ma è con l’incantevole suite Turquoise che il livello si alza notevolmente: ampi spazi luminosi, colori che richiamano le più vivide tonalità del mare, arredi chic ed eleganti che mai appaiono esagerati, bensì perfettamente inseriti nel contesto, atmosfera rilassante e dettagli che fanno la differenza. Non a caso, è la mia camera preferita. 

suite turquoise, JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay

Suite Turquoise (Courtesy of JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay)

 

Per i più esigenti, vip e personalità di spicco, anche ville a 1 e 3 camere da letto con piscina privata, dove tutto l’estro creativo di Bensley emerge con prepotenza, a garantire un’esperienza di soggiorno unica e indimenticabile. 

3 bedroom villa JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay

Villa a 3 Camere (Courtesy of JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay)

 

Dalle entry level alle ville, tutte le sistemazioni hanno uno stile unico con soluzioni di design a renderle eleganti e funzionali, e sono decorate con foto della primatologa Jane Goodall, lampadari in corno, bozzetti di mammiferi e stampe a tema animale, a richiamare il Dipartimento di Zoologia nel quale si trovano.

E se le camere mi hanno lasciata piacevolmente sorpresa, l’offerta gastronomica non è da meno, anzi. Con i suoi tre raffinati ristoranti in grado di soddisfare anche i palati più esigenti, il JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay mi ha fatta sognare anche a tavola: il Tempus Fugit, per una eccezionale esperienza di colazione, sorprende per la varietà e la freschezza del suo buffet, direi unico al mondo, attorno al quale si trovano specialità locali e internazionali. Io ho apprezzato particolarmente il sushi buonissimo e preparato al momento, l’ottima qualità dei prodotti da forno nonché gli estratti di frutta e verdura che hanno regalato colore alla mia tavola e soddisfatto pienamente il mio palato.
Prendetevi almeno un’ora per fare colazione, non scherzo. Oltre alla bellezza della sala, ricca di dettagli architettonici che vi lasceranno sorpresi e con il naso all’insù per la prima decina di minuti, le tantissime postazioni che offrono cibi diversi, accattivanti e provenienti da tutto il mondo non vi consentiranno di cavarvela con una scelta così veloce, ma invogliano a prendersi il proprio tempo per assaporare l’intera offerta gastronomica, anche con gli occhi. D’altronde siamo in vacanza ed è il momento di rilassarci, a partire dalla colazione.
E una volta fatta la propria selezione, ecco il momento di puro godimento, l’assaggio. E vorresti che questo momento non finisse mai. 

Tempus Fugit, JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay

Tempus Fugit (Courtesy of JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay)

 

Da provare sicuramente anche il Red Rum, il ristorante BBQ affacciato sul mare con specialità di pesce alla griglia, dove, la sera del mio arrivo, ho cenato egregiamente e con un ottimo servizio. Il Pink Pearl è dedicato agli amanti della più alta cucina cantonese, mentre la tradizionale caffetteria in stile francese è stato il mio punto di riferimento per una tazza di caffè accompagnata da dolci prelibati.
Da non perdere poi è lo spettacolo del tramonto al Department of Chemistry Bar dove, tra provette e ampolle, nell’atmosfera surreale di un vero e proprio laboratorio di chimica, ho assaggiato il cocktail più buono di sempre, l’intrigante Stolen from Red Rum, dalle decise note piccanti conferitegli dal famoso pepe locale di Phu Quoc. 

Red rum, JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay

Red Rum (Courtesy of JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay)

 

Non mancano le occasioni per fare sport sperando di smaltire questa prelibata cucina. A parte le dimensioni del resort che consentono lunghe passeggiate alla scoperta di tutti gli affascinanti e unici dettagli che la struttura vanta, a mia disposizione avrei anche avuto (se solo avessi deciso di sfruttarla) una vera e propria pista da jogging e una palestra attrezzata disponibile 24 ore. Dove? Nel Dipartimento di Educazione Fisica ovviamente! 

jogging track, JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay

Jogging track (Courtesy of JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay)

 

A tutto questo aggiungete 3 spettacolari piscine a sfioro che si affacciano direttamente sul mare, una rigogliosa vegetazione tropicale e una spiaggia letteralmente da urlo, Khem Beach, ornata da palme da cocco a fare ombra durante ore più calde. Sabbia bianca e fine come borotalco, mare calmo e cristallino (e per fortuna che questo lato di costa dovrebbe essere ventoso!), servizio impeccabile a garanzia di relax assoluto. E se non se ne ha già abbastanza, c’è anche la moderna Chanterelle SPA per un massaggio o un trattamento rigenerante eseguito dalle sapienti mani del personale locale. 

Un resort unico al mondo in grado di soddisfare, con le sue svariate opportunità di svago, qualunque esigenza, dal relax al divertimento, in un’atmosfera che riesce ad essere informale e al tempo stesso raffinata ed elegante.

rue de lamarck, phu quoc, jw marriott emerald bay

Rue de Lamarck (Courtesy of JW Marriott Phu Quoc Emerald Bay)

 

Cosa mi è piaciuto? Tutto
Ci tornerei? Anche domani
Vale il prezzo? Assolutamente si
Highlights più apprezzati : colazione sensazionale, concept unico al mondo e infinite possibilità di svago.

2.054 Comments