Content Marketing

Strategie di comunicazione e regola delle 5W come binomio per un Content Marketing efficace

Parliamo di strategie di comunicazione?

Oggi ti invito a riflettere insieme a me e ad Alberto Maestri, esperto in Digital Marketing, sull’applicazione della regola giornalistica delle 5W ad una corretta Content Strategy, che permette di prendere in considerazione le cinque dimensioni più rilevanti per mettere in atto un progetto di Marketing dei Contenuti capace di ottimizzare il ritorno sul tuo investimento (ROI)

Senza troppi preamboli, direi di iniziare subito



LA REGOLA GIORNALISTICA DELLE 5W


  1. Who: quali aziende possono impegnarsi in progetti di contenuto?

  2. Why: perché il Content Marketing fa bene al business d’impresa?

  3. What: quali sono le tipologie di contenuto digitale più interessanti?

  4. Where: dove distribuire i digital contents?

  5. When: quali sono le migliori strategie di timing in fatto di Digital Content Marketing?

E ora che le abbiamo elencate, entriamo nel merito di ognuna di queste 5W


WHO: Quali aziende possono impegnarsi in progetti di contenuto?

La prima domanda è seguita da una risposta molto semplice: potenzialmente, tutte!

Se è vero che le attività di comunicazione e marketing aziendale partono da una storia, è altrettanto vero che le stesse imprese sono il risultato di un processo storico ricco di significati e valori, i quali non richiedono altro che essere trasformati in contenuti digitali per poter raggiungere il network di stakeholder di riferimento


WHY: Perché il Content Marketing fa bene al business d’impresa?

Almeno per 3 buoni motivi

Per relazionarsi e informare: nella sua accezione più immediata, il Content Marketing consiste nell’attività di progettazione, produzione e ottimizzazione di contenuti digitali che riescano a offrire un valore aggiunto all’utente che li fruisce. Essi dovranno per esempio comunicare informazioni nuove o coinvolgere i lettori, a seconda della declinazione del concetto di ‘valore’ per il brand

Per posizionarsi: continuando a progettare e ottimizzare contenuti digitali legati a uno o più specifici temi, le aziende riescono anche nel difficile compito di posizionarsi nella mente degli utenti come influencer o grandi esperte di un certo argomento. Con ottime conseguenze anche in termini di SEO

Per vendere: non dovresti mai dimenticare che l’obiettivo ultimo del marketing è il lead o, meglio ancora, la vendita. L’anima del marketing è commerciale, e il digital marketing non deve sottrarsi a questo obiettivo. L’impostazione di una corretta Content Strategy richiede tempo e deve perciò portare a specifici risultati.


WHERE: Dove distribuire i contenuti digitali?

Creato un contenuto… si è solo a metà dell’opera!

Per raggiungere gli obiettivi sopra accennati, dovrai necessariamente creare un punto di contatto tra questi e la base di clienti potenziali.
Per tale ragione, la scelta dei giusti canali attraverso i quali condividere i tuoi contenuti diventa fondamentale.
Se i primi canali che ti verranno in mente per la loro diffusione globale sono sicuramente i social network come Facebook e Instagram, grazie alla loro essenza di luoghi virtuali ‘abitati’ da miliardi di persone che, se ben segmentate attraverso i giusti strumenti di monitoring e analytics, possono diventare molto efficaci come contenitori di contenuti digitali, anche i blog, a dispetto delle tante resistenze, si confermano sempre più utilizzati:

Più potenti della maggior parte dei social network, direttamente controllabili dall’azienda e altamente personalizzabili, il ruolo dei blog all’interno della Content Strategy è fondamentale e molto efficace

Così come allo stesso modo è importante che tu abbia un sito web aziendale che si conferma ancora un hub fondamentale per la strategia online delle imprese di qualunque dimensione


WHEN: Quali sono le migliori strategie di timing in fatto di Content Marketing?

Si dice che i contenuti vadano diffusi nei momenti in cui riescono ad intercettare il pubblico di potenziali clienti online

Esistono tante ricerche in rete relative alla “Scienza del Timing”, che cercano di spiegare i giusti orari di pubblicazione – e questo vale in particolare per social media come Instagram e Facebook – ma in linea più generale, contenuti diversi richiedano tempi e sforzi differenti per essere prodotti:

Mentre un post su Facebook è immediato e un articolo pubblicato sul blog necessita generalmente di poche ore per essere creato e pubblicato, un video, un manuale o un podcast richiede uno sforzo di realizzazione maggiore, per tanto è giusto che la loro uscita sia, nel tuo piano editoriale, più rarefatta rispetto ad altre tipologie di contenuti dalla creazione immediata


WHAT: Qual è la definizione di contenuto?

A ben guardare, non ci sono limiti alla tua fantasia

Devi sapere che le possibilità di creare contenuti sono molto ampie e non ci sono limiti imposti alla tua fantasia: non parlo solo di testi scritti quindi ma di immagini, fotografie, video, schede tecniche, fumetti, podcast, interviste, fogli illustrativi, podcast e infografiche

La scelta di cosa offrire al tuo target di clienti dipende dalle esigenze e dagli interessi della tua nicchia di mercato, così come, forse banale, ma pur sempre vero, dalle tue capacità, dalla tua vena creativa e dal modo di comunicare a cui ti sento più affine e con il quale ti sentiresti più a tuo agio


Ecco quindi analizzata nel dettaglio la regola giornalistica delle 5W, uno strumento molto semplice ma anche molto efficace che è a tua disposizione per la creazione di contenuti di valore per il tuo pubblico di riferimento

Si tratta quindi di un ottimo punto di partenza per elaborare e impostare la tua personale strategia di Content Marketing efficace

3 Comments

  • Reply
    Alec Fenny
    Aprile 30, 2021 at 4:39 am

    Hello, i read your blog occasionally and i own a
    similar one and i was just curious if you get a lot of
    spam responses? If so how do you stop it, any plugin or anything you can recommend?
    I get so much lately it’s driving me crazy so any help
    is very much appreciated.

  • Reply
    Xavier Passaro
    Aprile 30, 2021 at 7:53 am

    An impressive share! I’ve just forwarded this onto a
    colleague who was conducting a little homework on this.
    And he in fact ordered me lunch because I found it for him…

    lol. So let me reword this…. Thanks for the meal!!
    But yeah, thanks for spending the time to discuss this
    subject here on your web site.

  • Reply
    Leonardo Heidler
    Aprile 30, 2021 at 9:21 am

    Today, while I was at work, my sister stole my iPad and tested to
    see if it can survive a forty foot drop, just so she can be a youtube sensation. My apple ipad is now
    broken and she has 83 views. I know this is completely
    off topic but I had to share it with someone!

Leave a Reply

You Might Also Like