comunicazione Content Marketing Marketing

Ti senti tagliato fuori dal mercato digitale? Ecco le 10 fasi di un Content Marketing efficace

Come posso sfruttare il Content Marketing per non essere tagliato fuori dal mercato digitale?

È ancora possibile vendere viaggi con i metodi tradizionali? 

Soprattutto durante questi ultimi mesi, mi sono posta molte volte queste domande.

E la mia risposta è stata che forse sì, è ancora possibile.
Ma di sicuro non basta. O vorrebbe dire rinunciare ad una fetta molto ampia della torta.

A inizio 2021 e dopo il Coronavirus, c’è infatti più che mai bisogno di adeguare, registrare e settare le proprie strategie di web marketing.

C’è bisogno di aggredire sempre meglio il mercato online.

Per questo non è più possibile limitarsi solo ad attirare clienti nella propria agenzia e non è più nemmeno sufficiente avere una semplice gestione dei social limitata a contenuti organici o a periodiche campagne pubblicitarie per allargare la propria audience.

Nell’era post Covid-19 il mercato si farà ancora più spietato e ci sarà posto solo per quegli agenti di viaggio che sapranno valorizzare i propri prodotti attraverso una comunicazione efficace e intelligente.
Si prospetta che sopravviverà chi avrà saputo adattarsi prima e meglio, chi avrà compreso gli scenari futuri, chi avrà saputo instaurare un dialogo vero con i nuovi viaggiatori post pandemia.


“La comunicazione e il contenuto saranno la chiave del successo”

Dovrai quindi iniziare a ragionare in termini di comunicazione aziendale attraverso un piano marketing ed un piano editoriale organico, omogeneo, strutturato e magari variegato. 
Dovrai iniziare a ragionare in termini di brand storytelling per dare vita ad un vero marketing delle imprese turistiche.

Dovrai iniziare a raccontare e illustrare le idee di viaggio, la filosofia che sta alla base dei pacchetti turistici, le emozioni che offri al cliente. Scrivere di viaggi, creare un blog di viaggi e strutturarlo in modo da renderlo uno scrigno prezioso risulta oggi sempre più fondamentale.

“Devi mostrare le emozioni con i diari di viaggio per aiutarti a vendere”

Questo vuol dire che vendere viaggi non significherà più solo creare un pacchetto turistico o pubblicare post sui canali social, ma fare qualcosa di più influente e insinuante, qualcosa in grado di suscitare emozioni. Per questo negli ultimi tempi si sta registrando una fortissima richiesta di copywriters, consulenti in web marketing e consulenti Seo. 

“Nel 2021 i contenuti faranno la differenza, e si vedrà tutta nei bilanci aziendali”


LE 10 FASI DI UN CONTENT MARKETING EFFICACE PER L’ELABORAZIONE DI CONTENUTI DI VALORE E NON RESTARE TAGLIATO FUORI DAL MERCATO DIGITALE



1. FASE DI STUDIO E PIANIFICAZIONE

Non solo ideare, progettare e realizzare esperienze di viaggio con un alto impatto emozionale, ma, prima di tutto, avviare una profonda fase di studio e di analisi del mercato, dei dati, della concorrenza e della potenziale clientela. Stabilire in primis il proprio target e, in base a questo, stabilire il tono di voce e come parlare al cliente potenziale, ma anche e soprattutto studiare la concorrenza e quindi il “territorio” in cui ci stiamo per addentrare.

2. FASE DELL’ELABORAZIONE DELL’OFFERTA TURISTICA

La tua offerta di viaggio dovrà necessariamente possedere una grossa componente di originalità.
Dovrà essere unica e costruita totalmente sulla base dei desideri e dei bisogni di ciascun cliente.
Limitarsi a rivendere pacchetti potrebbe essere una scelta rischiosa se non suicida.

3. FASE DELLA COMUNICAZIONE

Dovrai impegnarti ad instaurare un dialogo sul web con gli utenti, sia attraverso un sito internet indicizzato, sia attraverso un corretto utilizzo dei social media e degli strumenti di networking a tua disposizione. Se la comunicazione è sempre stata importante, oggi con il web è diventata fondamentale, essenziale, imprescindibile. 
Pensa a come comunicare con il tuo target affinché possa trasformarsi nella tua clientela.
Non limitarti a pubblicare qualche post sui canali social, ma dialoga davvero.
Partecipa a forum, sii attivo in gruppi e chat, rispondi sempre ai commenti.
In una parola, fai networking.
Cercando sempre di creare empatia.
Non solo “parlare” ma “comunicare”, cioè veicolare messaggi, informazioni, emozioni.
Instaurare un vero rapporto con il proprio seguito non è facile, ma ripaga sempre.
Fai della costanza e della trasparenza i tuoi cavalli di battaglia, crea un rapporto di fiducia.
Le persone devono fidarsi completamente di te.
Solo dopo acquisteranno.

4. FASE DELL’ELABORAZIONE DI TATTICHE E STRATEGIE DI WEB MARKETING

Preso atto che ogni strategia ha i suoi costi, in termini di soldi, di tempo o entrambi, e i suoi benefici nel tempo, la chiave sta nella scelta oculata di quale strategia adottare in relazione ai tuoi obiettivi aziendali.
Quello che mi sento di dirti è di non investire in azioni isolate che esulano da una strategia globale.. Significherebbe vivere alla giornata e sperare che qualcosa accada!
Ciò che invece risulta necessario è, al contrario, avere una visione globale e completa dello scenario e delle possibilità, non lasciare nulla al caso, ma pianificare tutto.

5. FASE DELL’ELABORAZIONE DI UN PIANO EDITORIALE

Ogni piattaforma che deciderai di utilizzare per comunicare con il tuo target necessita di un piano editoriale composito e variegato, al fine di coinvolgere i potenziali clienti e convogliarli sul sito internet, fulcro della strategia di marketing aziendale, o in agenzia.
Comunicare bene e con professionalità implica una pianificazione ingegnosa in grado di testare inizialmente tutte le piattaforme possibili e le possibili forme di comunicazione e individuare quelle che portano maggiormente verso risultati concreti.
Una volta elaborato il piano editoriale, è necessario seguirlo e attenersi a questo.

6. FASE DELL’ELABORAZIONE DEL CONTENUTI

Hai compreso quanto contenuti di qualità siano ad oggi essenziali per divulgare un messaggio di valore sul tuo sito web e sui social network per attirare potenziali clienti.
Ecco perché, tra tutte le strategie di web marketing, quella che sembra essere di gran lunga la più performante è il Content Marketing.
Cioè vendere viaggi attraverso contenuti di qualità.
Il Content Marketing infatti racchiude in sé almeno due potenzialità enormi: affascinare e interessare il lettore e scalare i motori di ricerca per conquistare maggiore visibilità gratuita.
Perché questo succeda, occorre definire gli argomenti chiave della tua nicchia ed elaborare dei contenuti efficaci ed emozionali che possano “raccontare” gli argomenti che ti rappresentano, anche attraverso l’apertura di un blog.
Una volta elaborati i contenuti, entra in gioco la fase di revisione, che prevede la ricerca e la definizione delle parole chiave per la SEO. Si tratta di una fase molto delicata: riuscire a posizionarsi bene sulle ricerche delle principali parole chiave è un grosso vantaggio che vi porterà molto traffico e affari. Tutto questo, tuttavia, dovrà andare di pari passo con l’ottimizzazione SEO del sito web.

7. FASE DELLA REVISIONE DEI CONTENUTI

Dovrai necessariamente saper presidiare le keywords strategiche della tua nicchia con Google Adwords per le ricerche (Sem, search engine marketing). Se grazie a testi seo oriented, cioè ottimizzati per la SEO, riuscirai già a conquistare posizioni su Google senza dove spendere un euro, potresti pensare di consolidare e rafforzare i tuoi risultati investendo un budget in Google Ads.  In questo caso è necessario elaborare messaggi diretti da proporre quando gli utenti fanno ricerche fortemente attinenti alla tua nicchia, e che dovrai legare a landing page strutturate per l’occasione per migliorare la percentuale di conversioni.

8. FASE DELLO STORYTELLING

Ti ho già parlato di quanto sia fondamentale inserire il tuo messaggio o quella della tua azienda in una narrazione più ampia. In questo senso ci vengono in aiuto le tecniche narrative dello storytelling applicate al turismo. Si tratta di una vera e propria “rivoluzione” visto che ad oggi solo una minima parte delle imprese turistiche puntano su questo tipo di strategia.
Sono molti infatti coloro che ritengono si tratti di una strategia troppo costosa e non valutano, invece, il fatto che una volta terminato il lavoro sporco, quello cioè della creazione dei contenuti, quelli rimarranno lì a macinare decine, centinaia e migliaia di visualizzazioni senza nessun costo aggiuntivo, né in termini di tempo né di denaro.
Ecco perché i grandi brand che lo hanno capito ci investono ormai da anni. 

9. FASE DELLE CAMPAGNE SOCIAL

Realizzare campagne di social marketing mirate e circoscritte alla tua nicchia di riferimento non è sempre un compito facile. Tutti sono bravi a “sponsorizzare un post”, non tutti, però, sanno renderlo efficace, accattivante, performante e in grado di produrre conversioni e vendite. 
Non esiste infatti sponsorizzazione che tenga, ciò che fa la differenza è avere ottimi contenuti di partenza, necessari a rendere più semplice la vita alla campagna pubblicitaria e a darle maggiore forza, e che siano in grado di indirizzare l’utente verso una call-to-action che si converta in un acquisto.

10. FASE DELL’ASSISTENZA COSTANTE

Ultima, tuttavia anche la più importante, fondamentale, imprescindibile di tutte, ovvero quella di assistere e coinvolgere il cliente nella divulgazione della propria esperienza emozionale. 
Dopo aver instaurato un rapporto di empatia e di comunicazione efficace, non avrai problemi ad essere una presenza costante per i tuoi clienti.
Come sai, l’impegno di un agente di viaggio non termina con l’acquisto del viaggio.
Si rivela quindi fondamentale assistere e seguire il cliente in tutte le fasi post vendita, guidandone ed agevolandone il processo di pubblicazione sui suoi social network, affinché quello che racconteranno ti possa tornare utile e ti faccia gioco. Un commento, un post o una recensione positiva di un cliente che racconta la propria esperienza, viene percepita all’esterno come “reale” e genuino, e quindi vale molto di più di qualunque messaggio pubblicitario.

Oggi hai visto come, per accaparrarti una fetta del mercato digitale, non è più possibile contare solo sui metodi di pubblicità tradizionale, ma è necessario affiancare a questi ultimi uno degli strumenti di marketing più efficaci e performanti: sto parlando del Content Marketing.
Il potere dei contenuti non è mai stato così alto e hai scoperto le 10 fasi di un Content Marketing efficace per l’elaborazione di contenuti di valore e non restare tagliato fuori dal mercato digitale.


Se non ti sei ancora addentrato nel mondo del Content Marketing e non sai da dove partire, contattami e sarò felice di poterti dare una mano.

No Comments

    Leave a Reply

    You Might Also Like