hotel heureka Venezia

Venezia – 5 Ottimi Motivi per Soggiornare all’Hotel Heureka

hotel heureka

È sempre stata il mio riferimento a Venezia per tutto ciò che riguarda arte, cultura e design. Non è un caso infatti che proprio grazie a Giulia, camminando insieme per le calli della Venezia più autentica, mi sia imbattuta per la prima volta nell’ingresso dell’Hotel Heureka. Era una splendida giornata di sole della primavera del 2018. L’avevo fatta camminare su e giù per tutta la città alla ricerca di qualcosa di nuovo, di qualcosa che mi colpisse, alla ricerca dell’hotel perfetto che avrei voluto vendere. Lei, nonostante quel pancino di cinque mesi che iniziava ad intravedersi, non si è tirata indietro e mi ha portata decisa fino all’allora nuovissimo Hotel Heureka.

Intimo, silenzioso, curato nei minimi dettagli. All’epoca doveva essere operativo solo da poche settimane. Entrai con la spavalderia con la quale entravo ed uscivo dai più lussuosi hotel di New York solo per bere un drink o per dare una sbirciata agli interni, dimenticandomi per un attimo che qui in Italia è una prassi ancora piuttosto insolita. Ricordo che fui completamente rapita dall’eleganza e dal design di questo piccolo boutique hotel così intimo da sembrare una casa privata e così diverso da tutto ciò che avevo visto finora a Venezia. Mi spinsi fino al giardino, arredato con estrema cura e che trovai delizioso, feci un paio di fotografie, presi un bigliettino da visita nella hall e me ne andai via con un sorriso e la consapevolezza di aver appena scoperto un piccolo perfetto angolo di lusso e relax nella città che credevo ormai non avesse più nulla da nascondermi. Almeno a livello di hôtellerie.
Sono passati due anni e mezzo da quel giorno, la vita frenetica, gli impegni di lavoro, i tanti viaggi dall’altra parte del mondo a discapito delle mie trasferte di piacere a Venezia che erano diventate sempre più rade, tante le cose che mi hanno allontanata dalla città che ancora oggi considero la mia seconda casa, ma alla fine pochi giorni fa, in una calda giornata di fine settembre, la mia strada e quella dell’Hotel Heureka si sono finalmente e nuovamente incrociate.

Scrivo di hotel di lusso da anni, ma spesso le emozioni che provo, traslitterate sulla carta, diventano incomprensibili ai più e i miei post rischiano di trasformarsi in un’accozzaglia di sentimentalismo che mi chiedo come potrebbe aiutare un potenziale cliente o un agente di viaggio nella scelta di un hotel piuttosto che un altro. Ed è proprio l’errore che non voglio commettere parlando di Heureka. Perché quando qualcosa ti colpisce così tanto vuoi essere certa che il tuo messaggio arrivi forte e chiaro al cuore delle persone, anche se questo vuol dire rinunciare a quello stile di scrittura emozionale che mi porto dentro. Da qui il titolo del mio post, da qui l’esigenza di condividere, nel modo più diretto possibile, la mia esperienza e i motivi per i quali ritengo che Hotel Heureka sia uno dei luoghi più belli e interessanti in cui abbia mai avuto la possibilità di soggiornare.

JUNIOR SUITE VISTA GIARDINO HOTEL HEUREKA

– È l’hotel più bello a Venezia. E non sto esagerando. Il fascino di una residenza privata e la magia di un palazzo del XVI secolo, il comfort e i servizi di un moderno boutique hotel uniti all’intimità e alla privacy garantita da sole dieci stanze, ognuna con la propria identità, ognuna unica ed originale, ognuna che rappresenta uno stile diverso. Design originale e raffinatissimo dove nessun dettaglio è lasciato al caso, bagni di prestigiosa fattura, colori che colpiscono e un concept che solo il talento di un architetto unito all’amore e alla passione per questa città avrebbe potuto ricreare. La proprietà austriaca ha costruito un hotel che è in brevissimo tempo diventato punto di riferimento per gli amanti della bellezza e della tranquillità. La mia camera Junior Suite Vista Giardino, o Camera degli Sposi, come a loro piace definirla, è un sogno ad occhi aperti. 40 metri quadrati di open space con una bellissima vasca da bagno ai piedi del letto, i toni caldi dei tessuti, le luci soffuse, il soffitto ricoperto di affreschi finemente restaurati e la vista sul magnifico giardino. Non posso negare che sia una delle camere più belle e più particolari in cui abbia mai avuto la fortuna di dormire.

HOTEL HEUREKA

– Si trova nel Sestiere di Cannaregio, a nord-ovest della città, una zona di Venezia ancora autentica, una delle più vive e pulsanti della città, dove non è difficile imbattersi in tipiche osterie e nei caratteristici bacari, dove la tradizione enogastronomica della città trova la sua massima e più vera espressione, lontano dai fast food e dai ristoranti turistici. Qui all’ora dell’aperitivo è un susseguirsi di veneziani che tra uno Spritz, un calice di Prosecco e qualche cichetto, inondano di ciacole e allegria le fondamenta più caratteristiche della città. Anice Stellato,  Orto dei Mori e Officina Ormesini sono solo alcuni dei più famosi ristoranti tipici che si possono trovare a pochi passi dall’Hotel Heureka, così come, per gli appassionati di arte e cultura, il suggestivo Ghetto Ebraico con la sua storia affascinante ed enigmatica e la Chiesa della Madonna dell’Orto, uno dei luoghi emblematici dell’architettura gotica veneziana, impreziosita al suo interno da alcuni dipinti del Tintoretto, oggi sepolto nella navata destra. Dopo una ricerca durata quasi due anni su tutto il territorio di Venezia, nonostante l’offerta di location più centrali e forse turisticamente più attraenti, la proprietà ha voluto insediare il proprio hotel nella Venezia più vera e autentica, rispettandone così lo spirito e salvaguardandone tutto il fascino. Non so a voi, ma è una cosa che mi ha colpita parecchio.

– Una proprietà familiare della quale si avverte la presenza in ogni singolo dettaglio e aspetto dell’hotel e dalla quale traspare l’amore per Venezia e per questa residenza, unita ad una direzione professionale, appassionata e altamente qualificata, al tempo stesso capace di mettersi in gioco e pronta ad accogliere ogni piccolo suggerimento che possa migliorare l’esperienza all’Heureka. Una gestione caratterizzata dalla flessibilità, là dove serve a far sentire i suoi ospiti coccolati e accontentati in ogni loro piccola richiesta. Una gestione che non finisce mai di sperimentare, di proporre nuovi servizi, che è in continua evoluzione e che ha fatto di necessità virtù rispetto alle limitazioni imposte dal Covid, una tra tutte e sicuramente quella più apprezzata, il ricco buffet della colazione, preparato con ingredienti di prima scelta e con proposte locali e a chilometro zero, che si trasforma in una sontuosa colazione à la carte dove la bontà delle preparazioni è pari solamente alla cura con la quale ci vengono presentate. Un servizio eccellente, tanto che i diretti concorrenti di Hotel Heureka sono nomi quali Aman Venice e The St. Regis Venice.

HOTEL HEUREKA

– La possibilità molto interessante di poter avere l’hotel in esclusiva. Con sole dieci stanze disposte sui primi due piani – il terzo piano appartiene interamente alla famiglia proprietaria che dall’Austria scende spesso a Venezia per break e vacanze – e saloni che assomigliano più a stanze di una lussuosa residenza privata che agli spazi comuni di un albergo, Hotel Heureka si rivela essere perfetto come location per festeggiare esclusivi eventi privati, ricorrenze e matrimoni, nell’intimità di un intero palazzo a propria disposizione, avvolti dalle atmosfere suggestive e dalla magia che Venezia regala a tutti i suoi visitatori.

– Hotel Heureka è la storia di un successo fatto di eventi, esperienze e relazioni con giornalisti specializzati nel settore del Luxury Travel e direttori di prestigiose riviste che hanno incontrato la proprietà dell’hotel che ha presentato loro la propria nuova casa a Venezia, l’hanno vissuta in prima persona e come tale l’hanno raccontata. Volutamente fuori dalle OTA – non lo troverete su Booking per intenderci – punta soprattutto all’esclusività della sua clientela. Affacciato sul tranquillo canale di Madonna dell’Orto, con il suo ingresso elegante, ma che quasi si mimetizza con l’esterno, resta tutt’oggi un segreto conosciuto da pochi, un’oasi di tranquillità in cui lo sfarzo architettonico del passato si sposa armoniosamente con il più esclusivo e raffinato design contemporaneo. Un modo in più per la proprietà per mantenersi fedele al suo concept iniziale e una sfida in più per la direzione, una sfida, a mio parere, già vinta in partenza.

HOTEL HEUREKA

No Comments

    Leave a Reply

    You Might Also Like